Per me, il sabato è il giorno più atteso della settimana, il sabato è il giorno di Masterbrass Academy. La giornata inizia presto per la mia classe, quella di euphonium. Alle 9.30 Aron, Mario, Mattia, Stefano e Paolo sono già schierati, si comincia senza strumento: un po' di scioglimento fisico (c'è chi si è già fatto due ore di macchina) e qualche esercizio di respirazione. Fino alle 11 proseguiamo in gruppo cercando di toccare gli aspetti tecnici fondamentali dello studio di un ottone, ma soprattutto ci dedichiamo alla musica d'insieme, la colonna portante del nostro insegnamento così come lo era nella scuola del M° Guido Delmonte: solo suonando in piccoli gruppi da camera riusciamo a capire se la strada musicale intrapresa è quella giusta. ⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀ Nel frattempo dalle altre sale riecheggiano altri suoni, quelli del corno dalla classe di Massimo Capelli, della tromba da quella di Alberto Frugoni, del trombone da quella di Davide Biglieni e del trombone basso dalla classe di Stefano Belotti. ⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀ Dopo la meritata pausa caffè ci trasferiamo in una sala più piccola per le lezioni individuali, ma soprattutto lasciamo spazio a Stefano che cura le lezioni del quintetto d'ottoni di Masterbrass, gruppo che ha già alcuni concerti all'attivo. Lo studio è intenso e preciso, il nostro quintetto d’ottoni sta ampliando il repertorio per un concorso di musica da camera. Nel pomeriggio arrivano gli allievi più giovani che, subito dopo scuola, raggiungono Cavalli Musica mangiando un panino durante il tragitto, così sono subito operativi. Iniziamo a sentire il pianoforte ma anche i suoni gravi delle tube: sono arrivati Luca Capoferri e Felice Dall'Era, la squadra è al completo!⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀ ⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀ Andiamo avanti fino alle 18:30 tra lezioni individuali, duo con pianoforte, trio di ottoni, quartetto di tromboni, lezioni di armonia e di ear training. L'appuntamento finale è per l'aperitivo di fine giornata, si ride e si scherza… siamo tutti uniti dalla passione per la musica e da una bella amicizia. Ci salutiamo e ci diamo appuntamento al prossimo sabato: siamo stanchi ma soddisfatti. E io e i miei colleghi ci rendiamo ogni volta conto che insegnare la musica è qualcosa che ha a che fare con la nobiltà del dono.